6a giornata nera in Premier per gli italiani: perde anche Mazzarri; risultati e classifica

La sesta giornata della Premier League inglese ha visto la propria conclusione con l’ultimo positicipo in programma oggi, lunedì 26 settembre 2016. La sfida vedeva contrapposte il Burnley al Watford di Mazzarri, ed i padroni di casa sono riusciti a spuntarla vincendo con il risultato finale di 2 – 0.

Con la sconfitta di Mazzarri si conclude quindi la giornata nera dei tecnici italiani in Inghilterra: Ranieri, Conte, Guidolin e Mazzarri sono tutti usciti sconfitti da questa giornata…

Ecco quindi tutti i risultati della sesta giornata di Premier League:

 

Giornata 6
24.09. 13:30 Manchester Utd Leicester 4 – 1
24.09. 16:00 Bournemouth Everton 1 – 0
24.09. 16:00 Liverpool Hull 5 – 1
24.09. 16:00 Middlesbrough Tottenham 1 – 2
24.09. 16:00 Stoke West Brom 1 – 1
24.09. 16:00 Sunderland Crystal Palace 2 – 3
24.09. 16:00 Swansea Manchester City 1 – 3
24.09. 18:30 Arsenal Chelsea 3 – 0
25.09. 17:00 West Ham Southampton 0 – 3
26.09. 21:00 Burnley Watford 2 – 0

Ed ecco la classifica della Premier League dopo i risultati della sesta giornata del campionato britannico:

 

Classifica della Premier League Inglese 2016 – 2017 dopo la 6° Giornata
Squadre G V P S GP C DR P.ti
Manchester City 6 6 0 0 18 5 13 18
Tottenham Hotspur 6 4 2 0 10 3 7 14
Arsenal 6 4 1 1 15 7 8 13
Liverpool 6 4 1 1 16 9 7 13
Everton 6 4 1 1 10 4 6 13
Manchester United 6 4 0 2 12 7 5 12
Crystal Palace 6 3 1 2 10 7 3 10
Chelsea 6 3 1 2 10 9 1 10
Southampton 6 2 2 2 7 6 1 8
West Bromwich … 6 2 2 2 7 8 -1 8
Watford 6 2 1 3 10 11 -1 7
Leicester City 6 2 1 3 8 11 -3 7
Burnley 6 2 1 3 5 8 -3 7
Hull City 6 2 1 3 7 12 -5 7
Bournemouth 6 2 1 3 4 9 -5 7
Middlesbrough 6 1 2 3 6 9 -3 5
Swansea City 6 1 1 4 5 10 -5 3
West Ham United 6 1 0 5 7 16 -9 3
Stoke City 6 0 2 4 4 15 -11 2
Sunderland 6 0 1 5 5 12 -7 1
6a giornata nera in Premier per gli italiani: perde anche Mazzarri; risultati e classificaultima modifica: 2016-09-26T23:04:28+00:00da curadicalcio
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento