L’Espanyol vince in extremis ed in rimonta, aprendo la 29a giornata di Liga; classifica e programma

La ventinovesima giornata della Liga Santander, dopo la pausa per le nazionali che ha coinvolto tutti i campionati maggiori europei (e non solo), ha preso il via stasera, venerdì 31 marzo 2017 con l’anticipo in programma tra Espanyol e Real Betis.

La squadra di Siviglia sembra poter espugnare il campo dei catalani dell’Espanyol quanto al 78′ va in vantaggio, ma nei minuti finali i padroni di casa provano ad emulare il Barcellona di Champions e ribaltano il risultato in tre minuti, dal 87′ al 90′: risultato finale di 2 – 1!

Ecco di seguito quindi l’anticipo e le sfide in programma per la ventinovesima giornata di Liga Santander:

 

Incontri Liga – Giornata 29

31 Marzo – 3 Aprile 2017
In Casa Risultato Fuori Casa
Espanyol 2 – 1 Real Betis
Villareal Eibar
Osasuna Athletic Club
Real Sociedad Leganés
Malaga Atletico Madrid
Siviglia Sporting Gijon
Real Madrid Alavés
Valencia Deportivo
Granada Barcellona
Celta Las Palmas

Ed ecco la classifica della Liga Santander dopo il primo anticipo della 29a giornata di campionato spagnolo:

 

Classifica della Liga Spagnola 2016 – 2017 dopo la 29a giornata (parziale)
Squadre G V P S GP C P.ti
Real Madrid 27 20 5 2 71 28 65
FC Barcelona 28 19 6 3 41 25 63
Sevilla FC 28 17 6 5 52 34 57
Atlético de Madrid 28 16 7 5 52 23 55
Villarreal CF 28 13 9 6 39 20 48
Real Sociedad 28 15 3 10 42 39 48
Athletic Club 28 13 5 10 35 32 44
RCD Espanyol 29 11 10 8 42 40 43
SD Eibar 28 11 8 9 44 39 41
D. Alavés 28 10 10 8 29 33 40
RC Celta 27 11 5 11 40 45 38
UD Las Palmas 28 9 8 11 44 45 35
Real Betis 29 8 7 14 32 46 31
Valencia CF 28 8 6 14 38 51 30
RC Deportivo 28 6 9 13 31 43 27
Málaga CF 28 6 8 13 33 45 27
CD Leganés 28 6 8 14 22 41 26
R. Sporting 28 5 6 17 31 57 21
Granada CF 28 4 7 17 25 58 19
CA Osasuna 28 1 8 19 28 67 11
L’Espanyol vince in extremis ed in rimonta, aprendo la 29a giornata di Liga; classifica e programmaultima modifica: 2017-03-31T22:44:30+00:00da curadicalcio
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento